Posts

Showing posts from May, 2013

Cola-rosso-fino.

Image
Ieri sera sono stata colta da una connessione istantanea fra tre figure letterario-popolari che mi sono sembrate collegate e ho avuto la voglia di provare a rappresentarle; queste sono Colapesce, Rosso Malpelo e Dalfino. La prima ve l'ho presentata non presentandovela nello scorso post, le altre due le conoscerete per vie letterarie in quanto una figlia della narrativa verghiana, l'altra ispirata da questa e di provenienza dannunziana. Cosa è che li collega, quindi? Qui mi tocca spiegarvi un attimo la storia di Colapesce, un ragazzo talmente affascinato dal mare da passare tutto il suo tempo a nuotare e finendo per essere maledetto dalla madre a diventare un essere marino/anfibio, maledizione che, di per sé innocua, a causa di meschine mire altrui gli costerà la vita; Rosso Malpelo, invece, additato da tutti a causa del colore dei suoi capelli, che da credenza popolare vengono associati al diavolo o al maligno, ormai orfano e consegnato al destino che accomuna i reietti, perd…

Di Colapesce e di altro un po'.

Image
Colapesce è una figura che appartiene al pantheon delle leggende popolari siciliane. Qui a Catania, in Piazza Università ne viene rappresentata la storia attraverso un gruppo scultoreo scolpito per uno dei quattro lampioni che inquadrano il perimetro interno dello spiazzo (negli altri trovano spazio sculture dedicate ad altre leggende locali di cui vi parlerò prossimamente) ed è tra i personaggi la cui storia mi è sempre rimasta più impressa. Affrontando una particolare lettura, ho avuto modo di riavere a che fare con Colapesce notandone aspetti nuovi e più maturi; per il momento non mi va di sbilanciarmi oltre per non disperdere delle idee che per causa di forza maggiore devo tenere ben concentrate nella calotta cranica, ma vi prometto che a tempo debito l'arcano sarà svelato! :)
Durante la scorsa settimana mi è capitato di fare alcuni scatti in giro per la casa ed ho immortalato un'ape che non so cosa ci facesse appoggiata sulla tenda del mio balcone e la mia gattona che co…

Sergio Toppi a Le Ciminiere.

Image
Girovagando sul web per curiosare alcune informazioni sull'evento catanese dell'Etna Comics, in cerca di maggiori chiarimenti sul programma, mi è capitato di notare questo:

All'inizio il mio primo timore è stato quello di dover necessariamente pagare l'ingresso dell'evento per accedere alla mostra, ma dato che questa si prolunga oltre i tre giorni previsti e preposti a tal fine, ho potuto respirare sapendo di poter godere gratuitamente (o almeno spero!) della mostra. Non è questione di essere tirchi, ma sinceramente non ho intenzione di pagare 10 euro di ingresso ad un evento per cui mi ritroverei a fare un giro veloce confusa dalla calca senza riuscire a vedere una mazza e andarmene con ben poca soddisfazione, anche perché i miei interessi fumettistici sono piuttosto mirati ultimamente, quindi non avrei nemmeno tanta roba da comprare o da cercare.  Sono andata alla prima edizione dell'Etna Comics nel 2011 e mi sono anche divertita, quest'anno sarei andata…

Domenica domenicale

Image
Citando un vecchio slogan targato mio papà, apro questo post di ricognizione su alcune ultime attività svolte in questi giorni di più rilassati tempi (nonostante non abbia ancora ultimato del tutto la corsa). Intanto un'osservazione veloce sulla domenica meravigliosamente silenziosa o comunque poco rumorosa che si respira e vive nella mia zona solitamente ipertrafficata nei giorni feriali; l'arrivo del fine settimana è una goduria per i sensi, dato che durante gli altri giorni è possibile assaporare di un po' di silenzio solo in un momento fra le 15 e le 15:45, ma per fortuna con l'arrivo dei mesi più caldi la situazione si stabilizza e raggiunge il culmine ad agosto, quando metà città parte o passa le giornate al mare (nei lidi della Playa n.d.A.) e chi rimane in casa sta in pace anche se intrappolato ed intorpidito dalla calura.
Con le sinapsi i cui collegamenti avvengono più o meno alla stessa velocità di movimento di un bradipo, ho avuto il tempo di fare qualcosin…

[Spruzzi di colore]

Image
Fra una sessione di studio e l'altra, adesso che posso avere dei ritmi un po' più rilassati, mi sono concessa di fare qualche disegno al pc oltre a quello che vi ho mostrato l'altro giorno. Di siciliano, qui, c'è ben poco, ma c'è del mio e soprattutto ci sono degli input venuti giocando ad un picchiaduro vecchissimo con C. che non gode nemmeno di alcuni miserrimi artwork dei personaggi (a me piace molto guardare i modelli dei personaggi dei videogiochi!), ma poi c'è anche la voglia di muovere le mani diversamente che per sottolineare o tradurre parole, la cosa più importante di tutte fra l'altro! Ve li mostro per liberarmi dal cavillo del dubbio se farlo o meno e liberarmi anche del pensiero stesso di aver fatto questi disegni, che non sono poi nulla di speciale, anzi vi potrebbero anche sembrare disordinati, sporchi e confusionari, ma dentro e dietro ci sono tutte quelle condizioni di base che mi hanno portato anche alla nascita di questo blog, partendo d…

Specialità stuzzichevoli

Image
Tornando dalla Facoltà mi è venuta una voglia di matta di un tipo di merendina che fanno qua in Sicilia e che penso sia una delle maggiori fonti di invidia 'industriale' che vantiamo, detto da un punto di vista puramente degustativo: la Tomarchio! La Tomarchio è una tortina che ricorda vagamente un muffin, anche se più bassa e più larga, ma dalla totalmente diversa consistenza e sapore; è morbidissima quando fresca, ma si conserva bene anche dopo qualche settimana nonostante abbia una scadenza molto breve data l'assenza di conservanti e coloranti: tutta salute, insomma! ù_ù Ve la mostro in diapositiva con il link al sito ufficiale della compagnia:
Compagnia dolciaria Tomarchio.
How to eat: da sola, da soli, in compagnia, con la nutella o qualche crema di nocciola o cioccolato spalmata tagliandola appena sotto la cupoletta e se volete mettendone anche un po' sopra. Quando avete fame e volete qualcosa di dolce e di non troppo pesante è la cosa migliore che ci possa ess…

[Fuori tema]

Image
Su richiesta di Clyo posterò un disegnino velocissimo fatto stamattina al pc. Discutevamo sul suo blog di come non riuscissi a disegnare 'digitalmente' delle cose che avessero un tratto più netto ed essenziale, ma era un problema più legato ad un'impostazione mentale che ad una tecnica scorretta, nonostante questa si stia man mano affinando in concomitanza alla progressiva liberazione dalla pesantezza sia psichica che disegnativa, insomma: sono due aspetti strettamente correlati nella mia persona, quindi anche a tentare di spiegarlo mi ingarbuglio di più! Vi mostro direttamente lo schizzo.

È molto simile all'impostazione delle 'parole del giorno' di Clyo, che infatti mi hanno ispirata soprattutto perché hanno risvegliato un gusto che già mi apparteneva in quanto per diverso tempo mi sono occupata di grafica per blog e ho sempre amato molto la combinazione grafica di immagini e parole, quindi ho colto lo spunto venuto fuori, tra l'altro, anche da una canzon…

Catania rivede Piazza Europa...

Image
... ma Alessia no! :°D Vengo oggi a conoscenza del fatto che finalmente la mitica Piazza Europa è risorta dopo anni di impalcature, strana l'incidenza pre-elezioni, ma queste sono illazioni personali che non importano. Comunque, vi spiego subito di cosa si tratta: Piazza Europa è da sempre stata una piazza con vista sul mare nella zona della scogliera, preambolo del Lungomare catanese e costruita attorno ad una garitta spagnola che ho sempre ritenuto molto suggestiva. Nella vecchia configurazione, alla destra della garitta c'era un obelisco con una statua sacra ed uno spiazzale con delle aiuole adattissimo a praticare skateboard, cosa che infatti avveniva nonostante la destinazione iniziale dello spazio non fosse esattamente quello, ma si sa come vanno queste cose! Qualche anno fa un appalto aveva cominciato a costruire un parcheggio nella zona sottostante e per fare questo l'intera piazza è stata bloccata, anche perché si erano anche scoperte delle magagne che hanno bloc…

La «bella addormentata» catanese

Oggi guardando il tg regionale all'ora di pranzo ho avuto modo di sentire di una curiosità catanese di cui non riesco a reperire notizie sostanziose in rete (considerato anche che i video del tg legati alla notizia non sono ancora disponibili!). Venendo al dunque, si tratta della presenza di una mummia al Cimitero Monumentale di Catania appartenente ad una ragazza morta nel 1911, non ricordo come si chiami perché la nitidezza della notizia è stata vessata dallo studio pomeridiano, quindi perdonatemi (!), ma niente di macabro: la ragazza, infatti, è stata mummificata per volere del padre distrutto dalla perdita della figlia, ed al momento, a vedere dalle immagini, versa in uno stato pietosissimo. La mummia viene chiamata "la bella addormentata", tant'è che quando ho sentito il soprannome di striscio avevo pensato fosse riferito alla mummia della bambina presente nelle catacombe dei Cappuccini, Rosalia mi pare, mentre poi ho scoperto ciò che vi ho appena raccontato. I…

Veloci saluti

Salve a tutti! Mi prendo un momento di quiete per fare un saluto veloce ed informarvi che qui l'aria sta cominciando a diventare afosa, di fatti il cielo non è assolutamente nitido. L'Etna borbotta e crea problemi nei paesini colpiti dalle piogge cineree, la città si riempie di cartelloni causa elezioni del sindaco il prossimo mese (se non erro!), e io viaggio fra biblioteche e facoltà, unici momenti in cui mi concedo di prendere un po' d'aria! Avrei tantissime cose che vorrei mostrarvi, ma rimando tutto a quando sarò nelle condizioni di potervene parlare e di potermi dedicare meglio a questo spazio! Perciò, buon caldo e...
... a presto! :D