Posts

Showing posts from June, 2013

[ 30 giorni di... - In the Meme of Acalia! ]

Image
Data la mia assenza per la settimana prossima ventura e la mia volontà di partecipare a questo simpatico meme estivo, ecco che posto, di seguito, le cinque domande che andranno a coprire tutto l'arco della settimana da lunedì a venerdì (seguendo le tempistiche dell'autrice del meme!). Buon divertimento!
Giorno 01 - Il titolo che ti riporta alla tua infanzia Se ci si riferisse esplicitamente al mondo Anime&Manga potrei universalmente consacrare Sailor Moon. È stato un po' l'inizio del mio avvicinamento al mondo giapponese in senso prima particolare e poi esteso e del disegno concepito in un determinato modo, anche se disegnavo già da prima grazie ai miei genitori che facevano vere e proprie sessioni pomeridiane di disegno e colorazione! Se, invece, dovessi riferirmi ad altro non saprei, non leggevo molti libri nonostante i numerosi tentativi, a meno che non avessero grandissime immagini da guardare... ah ecco!  Ho trovato: Gobbolino gatto di strega e Sinbad il marinaio

Instant- Anglofilia

Image
A me l'inglese piace! L'ho scoperto da quando ho studiato letteratura inglese avendo modo di approcciarmi ai testi in lingua originale, mi piace vedere film o leggere libri in lingua madre, mi piace nella sua espressione di lingua letteraria, nelle possibilità espressive che fornisce. Sono comunque un'amatrice, una che a parlarlo non saprebbe da dove cominciare e che anche a scriverlo combina qualche guaio o utilizza un versione assolutamente personalizzata e maccheronico-casereccia della lingua, però mi diverto! È un gioco, fondamentalmente, senza pretese di letterarietà alcuna! [per questo si ringrazia C. che è stato il primo a spingermi ad un approccio più diretto in prima linea sul versante cinematografico!]
* * *
Vi accennavo qualche post fa dell'anglofilia che per molto tempo ha afflitto e contaminato il gusto siciliano, merito soprattutto dell'aiuto che gli inglesi hanno offerto agli isolani durante i turbinii sociali ottocenteschi, ma non vi ho detto che q…

Acqua o linzolu: il fiume nascosto.

Image
Riprendiamo da dove vi avevo lasciati ieri... La Pescheria non è un luogo qualsiasi, in quanto, appunto è il mercato giornaliero del pesce in cui moltissimi catanesi si riforniscono; nonostante negli anni passati l'igiene non sia stata delle migliori, causa solite vecchie abitudini che sottovalutano norme fondamentali, un paio di anni fa è stata sottoposta a controlli a tappetto che hanno obbligato i commercianti a munirsi di banchetti per l'esposizione e la pulitura del pesce che rispondessero ad una maggiore attinenza agli standard della decenza ed il fatto che i catanesi abbiano accettato è di per sé un grandissimo risultato, visto il diffuso sentimento di orgoglio individual-popolare! Detto questo, però, sia la pescheria che la fiera (altro mercato catanese aperto, però, a tutti i tipi di generi alimentari e anche con funzione di bazar) non hanno mutato il proprio spirito più positivo: confusione di genti ovunque, ombrelloni, urlatori che pubblicizzano le merci, assaggi d…

Veloci notizie!

E ci sono! :D Dopo un paio di giorni di black-out della connessione, finalmente hanno sistemato il guasto! Nel frattempo ho scoperto un po' di cose simpatiche che riguardano Catania:
- l'Etna è finalmente entrato a far parte del patrimonio dell'UNESCO (parlavo della proposta qui); - il neo-sindaco Bianco sta discutendo alcune proposte per il riconoscimento delle unioni civili (cosa che, nella sua piccolezza, serve a fare un grande passo civico-mentale alla città ferma da diversi anni sotto ogni punto di vista); - lo chef Rubio di Unti & Bisunti ci è venuti a trovare per la sua trasmissione su Dmax: ha visitato la Pescheria, antico mercato rionale e giornaliero del pesce  fresco che si apre alle spalle di piazza Duomo, assaggiando diverse prelibatezze marinare fino poi a sfidare gli storici 'arrostitori' di carne di cavallo di via Plebiscito e conquistando anche la vittoria in trasferta (link alla puntata)!
Per adesso vi lascio velocemente queste notiziole, app…

Sergio Toppi a Catania

Image
Gli arcani si mescolano dando luogo al fato...
... lenta si snoda la corda del tempo.

[ispirazione  istantanea]
Queste sono solo alcune delle meraviglie viste ieri alla piccola mostra su Sergio Toppi, illustratore e fumettista italiano morto nemmeno un anno fa, ospitata dal Centro Fieristico Le Ciminiere.  Avevo scoperto Toppi qualche anno fa grazie alla rivista di Philippe Daverio 'Art e Dossier' e mi ero immediatamente innamorata del suo disegno, del tratto incisivo, veloce, preciso e molto regale. La mostra ha permesso la fruizione di alcune tavole originali di Sharaz-de e de Il dossier Kokombo oltre che di illustrazioni create appositamente per riviste scientifiche/ archeologiche o per Il Giornalino.
Tra le curiosità sicuramente i Tarocchi illustrati di cui ha curato due serie: i Tarocchi Universali e i Tarocchi delle Origini.
Nei primi c'è una forte vena ironica nella rappresentazione, mentre i secondi infondono la sensazione del tempo e delle ere trascorse, soprattutt…

Sole premonitore...

Image
Appena una settimana fa si presentava così: innocua anche se potente...

... ma da lunedì questa limpida luce solare si è tramutata in temibile afa ed oggi, che dovevo andare a prendere una cosa dovendo attraversare alcune delle più torride vie cittadine (quelle lontane dalla costa), ha fatto un caldo micidiale!
Domani mare.  Alle 7 del mattino in piedi come le giovani marmotte, zaino in spalla e ci si butta in acqua (o almeno si spera che la volontà assista e accompagni me e C. nella levata mattutina :°D).

[Degli sposi e le promesse!]

Image
Ieri notte ho finalmente ultimato la lettura de I promessi sposi! Dico finalmente non perché mi sia risultata pesante l'impresa, ma perché in questi ultimi mesi ho avuto poco tempo da dedicare alle letture di piacere causa impegni universitari; fra una cosa ed un'altra, però, ce l'ho fatta e anche con un sottile e continuo piacere! Rispetto a ciò che solitamente si dice riguardo al povero Manzoni, trovo che quest'opera non sia così pedantemente pesante come ai licei solitamente danno ad intendere, anche se questo approccio deriva da una particolare prospettiva di lettura che mi è spontaneamente aperta negli ultimi anni: ovvero non considerare le opere secondo la critica ufficiale, ma assaporarle al gusto della propria prospettiva personale. Ed è così che io in Manzoni ci ho trovato simpatia, divertimento per la scrittura, osservazione lucida dei moti d'animo del popolo, comunicazione. E la Provvidenza? Beh, a mio modesto parere la Provvidenza è soltanto uno schele…

[Worn]

Image
Grazie a Clyo ho scoperto Illustration Friday.  Non era/è mia intenzione 'pubblicizzare' i disegni destinati a questo simpatico progetto, però stavolta avevo voglia di postare qualcosa sul blog e non avendo o riuscendo a pensare a qualcosa, ho deciso di buttarlo giù. :)
A presto!

Sicilia internazionale!

Image
Tempo fa vi parlavo qui di come Catania negli anni '90 fosse musicalmente considerata a livello internazionale una piccola vetta della musica indipendente e sotterranea; vi citavo il famoso concerto dei R.E.M., la presenza di Steve Albini, la nascita degli Uzeda e adesso vi mostro come degli inglesi hanno nuovamente marcato il suolo cittadino:

Ebbene sì, si tratta dei Coldplay e si tratta di Violet Hill il cui video è stato girato proprio qui a Catania, fra Palazzo Biscari (una delle residenze nobiliari più note della contrada cittadina) e le pendici dell'Etna.
La scelta dell'Etna in un determinato momento della giornata, mi pare sia l'alba o comunque la mattina molto presto, mi ha riportato alla memoria alcune notizie immagazzinate durante un bellissimo laboratorio sulla letteratura di viaggio in Sicilia, legate soprattutto al rapporto che esiste fra gli Inglesi ed i siciliani, ma procediamo con ordine!
Dalla seconda metà del '700 a livello europeo si sviluppa la…

Spennellando un po'!

Image
Fra ieri e oggi ho dato sfogo un po' alle mani e ai pennelli e ho preso a dipingere su una teiera che mia madre mi ha gentilmente donato come vittima sacrificale qualche mese fa:
A modo mio sarebbero dei fiori, ma non importa moltissimo il tipo di soggetto perché mi è piaciuto creare macchie di colore e sfumature con il pennello su una superficie che di per sé è liscia e lucida... e poi tutto sommato mi piace molto il risultato! :D
Con il colore rimanente, invece, mi è uscito fuori un disegnino su un pezzo di cartone raccattato stamattina dallo scatolo/cuccia dei gatti cui ho dovuto tagliare due alette perché facevano ombra all'interno provocando lo sdegno della mia gatta ghiotta di luce solare! Ecco il lavoretto:
Ecco, adesso spero che Chicca torni a riposare nella mia stanza (Torna! Sta cucc' ashpiett a tte! ç_ç), che mia madre non si penta del dono fattomi e che io riesca a migliorare ancora, soprattutto avendo il tempo a disposizione per disegnare quanto, dove e come …

Ci si, si-cci e tipicità musicale.

Image
Mi è venuta in mente una canzone siciliana troppo simpatica che devo proporvi! La musicalità è tipicissima nelle variazioni e nei motivetti e ovviamente la lingua è il dialetto:
Gian Campione - Dammi na manu c'appiccicu

Ogni volta che la sento mi fa morire dalle risate proprio il ritmo e la scanzonatura della voce! In breve si tratta di un innamorato, il classico picciotto siciliano per come lo immagino io, che aspetta che la madre della propria amata esca di casa per poter concretizzare un suo desiderio d'amore (diciamolo così, va!), cosa che infatti, finalmente, succede. La cosa simpatica di questa canzone è la delicatezza che veste la birbonata, la quasi ingenuità con cui viene descritta; il tipico romanticismo siculo nell'adulare la donna è presente (bellissimo verso sangu miu fattu di zuccaru: sangue mio fatto di zucchero), così come è tipico il vivere l'atto della passione in segreto e tramite scappatelle, ricordatevi che qui fino a qualche decennio fa e in cert…

Piccola ricognizione fotografica: parte prima.

Image
Qualche scatto da tempo promesso.


Cenni sparsi ed impressioni sulla decorazione.

Image
Finalmente un nuovo header nato senza troppi giri e arzigogolii! Avevo provato un mesetto fa a crearne uno nuovo, ma i risultati erano stati pessimi a causa della troppa intensità e intenzionalità ma per fortuna oggi muovendo la mano ho prodotto questo disegnino che è parecchio siciliano sia nei colori che nell'idea. I motivi floreali o vegetali di tipo ornamentale sono un must della decorazione su ceramica e delle maioliche, fiori e foglie germogliano ovunque: i più comuni sono verdi e gialli su fondo blu, ma ho visto anche delle varianti su fondo verde o (il mio preferito) fondo rosso.  Altri elementi tipici della pittura tradizionale sono i soli che campeggiano sorridenti e sornioni su tondi in cotto, realizzati sia in rilievo e poi dipinti che direttamente a pittura, oppure le famose teste di moro o di donna (anche queste in rilievo o dipinte) che solitamente vengono impiegate per la decorazione di vasi. Il mondo dei motivi floreali credo sia a metà fra tradizione autoctona, d…