Incidenti di percorso e tentativi di rientro


Disoriented, digital painting, 2018.
Medibang Paint & Bamboo fineline 2 on iPad Air 2.
Original piece

Questo mese è stato veramente complicato.
Se da un lato diverse cose mi hanno permesso di raggiungere un determinato equilibrio e tranquillità, sotto un altro aspetto, purtroppo, ho dovuto riaffrontare e guardare in faccia dei demoni che hanno abitato e gironzolato spesso nel mio passato, un po' come se tutte le insicurezze che tenevo dentro riguardo un determinato aspetto della mia vita, al primo rintocco siano uscite fuori nuovamente costringendomi a prenderne atto e metterle in ordine, possibilmente a dormire. 
Non è stato semplice, perché come al solito non mi fido dell'istinto immediatamente, ma cerco di ricostruire razionalmente ciò che accade in modo da trovare appigli logici alla base delle mie azioni e decisioni, ma più andavo avanti più mi rendevo conto di come questo processo mi risulti totalmente innaturale se non addirittura dannoso. Ci ho provato, con tutta me stessa, ma ad un certo punto ho provato a seguire un'altra strada, ho provato a smettere di pensare in modo eccessivo alla soluzione per permettere alle sensazioni di fluire liberamente e questo mi ha resa più tranquilla e più consapevole di non avere, al momento, la forza per spingere oltre un dato punto la mia volontà.

Tutto il corpo e la mente mi chiedono riposo dopo gli ultimi anni, mi chiedono di tornare ad uno stato di naturalità che mi appartiene da sempre, ma che ho sempre considerato come un problema perché non riuscivo a gestirlo nella maniera giusta, adesso sto imparando a conoscerlo meglio, sto imparando a fiutare gli squilibri e quello che voglio assolutamente acquisire nuovamente è la fiducia in me stessa e nelle sensazioni che ho, nonostante queste provochino delle rotture anche pesanti con l'esterno. 
E non importa se non riesco sempre a superare i miei limiti, arriverà il momento opportuno per affrontare ogni cosa.

Comments

  1. L'equilibrio giusto è sempre l'obiettivo più visibile e al tempo stesso più difficile da raggiungere purtroppo...

    ReplyDelete
    Replies
    1. Eh, gli ultimi anni me lo stanno insegnando a suon di sfide continue e ogni volta è difficile. Se non si sta attenti cadere nel baratro è un secondo, perché si diventa sempre più sensibili.

      Delete
  2. Già avere consapevolezza di ciò che vuoi, e di ciò che vivi, è un passo in avanti verso la risoluzione della questione (o almeno del viverla meglio)

    Moz-

    ReplyDelete
    Replies
    1. Sicuramente! È anche un passo avanti rispetto al mio passato in cui facevo le cose o per totale istinto o per totale insicurezza, questa volta, almeno, ci ho speso tempo per pensare e riflettere!
      Ciao Moz!

      Delete
  3. Intanto, stai progredendo sempre più con la tua arte. Penso che l'immagine di questo post - che tra l'altro esprime alla perfezione l'idea del disorientamento - sia una delle cose migliori che hai fatto. L'effetto "incisione", che credo sia voluto da parte tua, è davvero riuscito bene.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Grazie Ivano! Mi fa molto piacere ti piaccia, anche perché, come dici tu, ci ho lavorato un po’ per renderlo ‘come volevo che fosse’.

      Delete
  4. L'opera d'arte che hai realizzato è davvero bellissima e sembra effettivamente esprimere il caos e il disorientamento. A volte l'arte serve proprio ad esorcizzare i demoni che sembravano essersi dissolti...

    ReplyDelete
    Replies
    1. Io ci provo, anzi, ora che mi ci fai pensare in questo ultimo mese ho fatto proprio questo: ho tentato di portare il mio malessere nudo e crudo nei miei disegni, spero di esserci riuscita in qualche modo, lo si vedrà in futuro! Intanto: grazie!

      Delete
  5. Stai migliorando sempre più! Mi sa che userò molto presto questa immagine.

    ReplyDelete
  6. Solo il fatto di guardare ai demoni del passato e riconoscerli come tali è un gran buon passo avanti.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Grazie Obs e per fortuna, anche se spaventano ogni volta alla stessa maniera. È terribile trovarseli davanti, ma dovrò imparare a conoscerli ed addomesticarli, in fondo sono parti di me, o almeno così credo che sia!

      Delete
  7. Replies
    1. Bedda! Grazie tante e ricambio altrettanto fortemente! :*

      Delete
  8. complimenti per il tuo blog...le tue immagini..
    danno sicurezza con un misto di "oscurità"..
    un doppio..

    ReplyDelete
    Replies
    1. Intanto benvenuta, poi ti ringrazio per avere notato questa cosa. Passa quando vuoi! :)

      Delete
    2. mi unisco ai tuoi lettori..
      perchè il tuo blog mi piace proprio!!

      Delete

Post a Comment

Here you can share your thoughts

Popular Posts