Spazi Urbani - un pensiero senza pretese


La Metro, 2018.
1080x1080
Original photo.

Certi spazi urbani godono di una bellezza tutta propria.
Metropolitane, ponti di cemento raccontano una storia che solo la città può custodire: il puramente artificiale, l'umano che si inserisce nell'ambiente e che trasmette, inevitabilmente, quel senso di solitudine e di decadenza, di abbandono e di buio che appartiene soltanto alla nostra stirpe.
Tutto in natura è vivo, tutto in natura è pronto ad un immediato riutilizzo, al ritorno al ciclo della vita, ma ciò che l'uomo crea porta in sé il seme dell'inanimato, quel sentore di morte che racconta inesorabilmente la sua storia. Ciò che l'uomo perpetra nei secoli è la memoria di se stesso e del proprio operato e del mondo che ha osservato e del quale ha fatto parte, ma quando la coscienza che registra cessa di esistere è come se nulla, in realtà, fosse mai accaduto.

Comments

  1. Ha qualcosa di certi quadri di De Chirico. Uno spazio asettico.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Questo è un grande, GRANDISSIMO complimento Ariano, grazie!

      Delete
  2. C'è una profondità nell'urbano di tutti giorno. Molte volte non lo noto...

    ReplyDelete
  3. Ho sempre trovato questi giganteschi spazi urbani in perfetto set per foto e quadri...ho provato a fare uno scatto simile a Milano, ma le nuove fermate metro di Catania son più mastodontiche e teatrali....

    https://photos.app.goo.gl/GPaQfb0Svwz7wgnj1

    ReplyDelete

Post a Comment

Feel free to leave a comment here, sorry for captcha btw!

Popular Posts