Liebster Award 2017/18 (un)Glorious Edition


Scattered Petals. pencil and ink, 2018.
Original piece


Buongiorno,
finalmente trovo un momento di pace per posare il mio sedere su una sedia, scrivere questo post e onorare in qualche modo la persona che ha voluto gentilmente consegnarmi questo premio, ovvero il caro amico Ivano Landi, compagno di chilometriche discussioni sui più disparati argomenti e con il quale mi scuso per la momentanea latitanza dal blog, ma avendo nuovi ritmi devo ancora sistemare la combinazione di alcuni ingranaggi che fra di loro si inceppano non poco!
Molto brevemente si tratta di un premio che dovrebbe portare i bloggers a conoscersi fra di loro soprattutto nel caso in cui ci siano blog appena nati che si ritengono meritevoli di attenzione, nel mio caso, essendo tornata da poco, non credo potrò effettivamente nominare qualcuno, ma lascio campo libero a chiunque voglia partecipare.


Le regole sono:

1) Ringraziare e rispondere alle 11 domande di chi ti ha premiato;
2) premiare gli 11 blogger meritevoli che non raggiungono i 200 followers;
3) comunicare la vincita agli altri bloggers premiati;
4) proporre ai premiati altre 11 domande.
So move on!

Le domande proposte da Ivano con le mie relative risposte le trovate qui di seguito.

1) L'anno scorso ho chiesto di mettere in ordine di preferenza nove generi letterari. Ora ti chiedo di fare altrettanto con i seguenti nove medium espressivi che butto là in ordine sparso: romanzo, poesia, cinema, fumetto, fotografia, pittura, televisione, musica, illustrazione.
- Dovendo metterli in ordine credo seguirei questo:
Pittura, illustrazione, musica, romanzo, cinema, poesia, fotografia, fumetto, televisione.
Pittura e illustrazione in realtà vanno di pari passo perché li alterno e li trovo complementari, il fumetto sta un po' in basso perché per quanto lo adori lo seguo molto poco di questi tempi, mentre la tv fatico a considerarla un medium espressivo!

2) Mi permetto di riciclare la domanda 6 di Firma perché a me è piaciuto troppo citare Lei. Spero faccia piacere anche a voi citare il vostro/a Lui/Lei. Se poi pure voi ci mettete le foto, facciamo una bella galleria di tipi ideali.
Dunque: Chi è il tuo ideale di donna/uomo (un nome di un personaggio riconoscibile da tutti, il tuo vicino/a di casa non vale)?
- Da sempre stato Keanu Reeves, veramente: ne vogliamo parlare? Forse perché ha dei tratti somatici che lo avvicinano al mio adorato Oriente, ma al contempo ha una delicatezza di lineamenti e colori che lo rendono abbastanza unico.

3) Se non avessi intrapreso la strada del blogging a quale altro hobby pensi avresti dedicato l'equivalente del tempo?
- Avrei sicuramente dedicato molto tempo al mondo dell'online gaming, ho iniziato anni fa con World of Warcraft per poi conoscere, per vie traverse, il mondo del MOBA (League of Legends, Smite, Heroes of the Storm) al quale mi sono affezionata subito, sfogava un po' il mio lato aggressivo... un po' troppo forse!

4) Col senno di poi... hai scelto la strada giusta nel tuo percorso di istruzione scolastica (superiori, università, specializzazioni) o cambieresti qualcosa? (Nel caso mio, per esempio, tutto).
- No, non ho fatto delle scelte furbe professionalmente parlando, perché avrei dovuto seguire un percorso più lineare ed attinente al campo artistico, però non me ne pento perché mi è servito umanamente non intraprenderlo, quindi non lo cambierei, forse cambierei il mio atteggiamento mentale su diverse cose, questo sì.

5) Sei un/una amante della vita sedentaria? Un/una amante della vita nomade? Un sedentario/a costretto/a al nomadismo? O un/una nomade costretto/a alla vita sedentaria?
- Non credo molto in una separazione e scelta netta fra due stili di vita differente, amo stare a casa come essere mobile dipende dai momenti, dallo stato mentale. Adoro il movimento ma sono anche un ghiro.

6) Domanda strettamente legata alla precedente: Ti senti radicato alla tua terra d'origine o piuttosto un/una apolide?
- Una volta avrei risposto 'Sì, evviva la Sicilia, evviva Catania!', adesso rispondo che di patrie, fondamentalmente, non ne ho, se mi dovessi spostare lo farei e che l'unica cosa che mi ferma di solito sono gli affetti ed i rapporti che creo nel luogo in cui vivo, ma questo vale per qualsiasi luogo in cui si vive quindi non si tratta di radicamento.

7) Sempre sulla stessa onda: Il mio amatissimo Rilke (il poeta) diceva che seppure di origine praghese e di cultura tedesca, la sua patria spirituale era la Russia. Tu ti riconosci una patria spirituale?
- No, non molto. Forse, a livello ideale, mi sento legata ai Paesi dell'Est Europa perché ci sono colori e paesaggi fenomenali,ma non ho visto abbastanza mondo per dare una risposta concreta.

8) Tendi ad amare di più: La natura? Le cose vecchie/antiche? Le cose moderne? Per la cronaca, si tratta di una divisione in tre tipi di essenze umane (naturale, classica, moderna) appartenente a una particolare scuola psicologica.
- Un'altra domanda alla quale mi trovo costretta a rispondere in modo apparentemente ambiguo.
Trovo che ogni cosa abbia il suo fascino e che in un dato momento siamo portati verso l'una o l'altra cosa, io non mi sento più fatta per classificarmi entro un pensiero specifico, ho imparato ad apprezzare tutto ed evitare di creare classifiche che poi rischiano di diventare schemi e precetti di vita che, nel mio caso, non servono.

9) Ora una domanda facile facile, su qualcosa che pare molto d'attualità: qual è il tuo decennio preferito (da te vissuto direttamente o anche solo per via indiretta)?
- Ce ne sarebbero tanti artisticamente parlando, diciamo che dal 1890 è cominciato un periodo stupendo che arriva almeno fino al 1950, ma se devo scegliere scelgo uno fra i primi di questi decenni; 1900-1910.

10) Collezioni qualcosa (francobolli, farfalle, cartoline, ecc.)?
- No, mi sono liberata del collezionismo e non voglio ricaderci.

11) Hai o hai avuto una tua enciclopedia preferita?
- Due volumi singoli: uno sullo spazio e uno sui dinosauri.
Non ho pensato a domande specifiche, più che altro questo è un post di ringraziamento quindi sentitevi liberi di rispondere alle stesse domande a cui ho risposto io (fra l'altro molto interessanti) se Ivano è d'accordo o di farvi un giro fra i vari premiati degli altri post e scoprire i loro blog.
Buon proseguimento a tutti.

Comments

  1. Complimenti per il Liebster e per il disegno, davvero bello.
    Come suggerisci, darò un'occhiata alle risposte anche degli altri premiati ;-)

    ReplyDelete
    Replies
    1. Grazie Ariano!
      Alla fine anche questo è un modo di conoscere altri bloggers!

      Delete
  2. Grazie mille per aver partecipato, Alessia.
    E il disegno di accompagnamento è, come dice Ariano, davvero bello, degno di una vera Glorious Edition.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Mi dispiace solo di non avere abbastanza conoscenza per far girare il premio come si deve, però mi ha divertita parteciparvi dopo tanto tempo, quindi grazie a te!

      Delete
  3. Meglio il blogging del gaming online, no? XD
    Povera tv, bistrattata da tutti, ma non avevo dubbi sulle tue prime posizioni!
    Il disegno d'apertura SPACCA. Sì, questo mi piace proprio un sacco perché mi riporta alla mente delle cose. Fanne altri su questo stile.
    Anche qui devo ripertermi: da bambino sarei stato ore a guardarlo e mi avrebbe inquietato :D

    Moz-

    ReplyDelete
    Replies
    1. Allora le cose che ti riporta in mente scrivileeee! xD come ho detto ad Ariano la volta scorsa sarebbe bello se ci fosse anche questo tipo di trasmissione delle sensazioni, quindi se vuoi puoi prendere spunto.
      Gaming e blogging hanno feeling diversi, ma se usati male hanno comunque dei risvolti negativi! xD
      ciao Moz!

      Delete
  4. Complimenti per il Liebster e anche per l'illustrazione.

    ReplyDelete

Post a Comment

Here you can share your thoughts

Popular Posts