Kreator - Replicas of Life

Giocando con le playlist mi era venuta voglia di ascoltare qualcosa di 'mio' e la scelta è ovviamente ricaduta sui miei amati Kreator.
Con questo gruppo ho una storia molto bella perché sono stati effettivamente il mio secondo gruppo del cuore dopo i Metallica, il loro percorso musicala va dal thrash metal ad alcuni album di sperimentazione in cui sono state cercate soluzioni musicali diverse dalle precedenti ma che in qualche modo già facevano parte del loro sound e soprattutto delle loro intenzioni, li ho sempre ritenuti particolari perché non è solo di violenza o di rabbia che parlano, o meglio ne parlano eccome ma è come se ci fosse un sostrato molto più solido, una specie di malessere e di malsopportazione viscerali che mi risultano quasi sempre veri ed autentici.

La canzone che mi girava in testa e che ho avuto il bisogno di riascoltare dopo tanto tempo è stata appunto Replicas of life, penso di avere avuto da sempre un'idea sul come avrei potuto rappresentarla ma non lo avevo mai fatto, perciò prendendo spunto dall'esercizio che sto facendo con le altre musiche ho preso un foglio ed ho schizzato velocemente a matita alcune cose; il primo risultato, quello immediato, è stato questo:


schizzi a matita fin troppo illuminato dallo scanner

che ho poi sistemato un po' al pc per rendere di nuovo visibili certi contorni


aggiunti i contorni ed alcune ombre 

ma i risultati fino a questo punto non mi esaltavano abbastanza, il primo schizzo dà l'idea che voglio ma devo lavorarci su in modo diverso a partire dalla figura, il secondo diciamo che se ne è andato per i fatti suoi perché corrisponde molto poco alle mie intenzioni.
Poi è arrivato questo qui:

finally something!

Questo è quello che come atmosfera riprende al meglio ed al massimo quello che avevo immaginato, mi viene quasi difficile descriverlo a parole perché l'idea che avevo all'inizio era di un dare il senso di un distacco molto più forte fra l'androide-gigante e la città che sta distruggendo o che si è distrutta e di cui ne raccoglie le macerie come fossero sabbia, fra l'altro pensavo proprio ad una figura femminile eppure non ho potuto fare altro che questa seguisse le sue forme naturali e si raccogliesse invece che mostrarsi e dominare.
Avevo intenzione comunque di fare delle stampe del primo schizzo con l'androide-donna per fare delle prove di colore, non vorrei completamente abbandonare quell'idea, potrebbe contenere una freddezza indispensabile al mio proposito, ma quest'ultimo ha delle cose che lo rendono unico, quindi probabilmente vedranno entrambi uno sviluppo!
Voi che ne dite? Quale vi piace di più? :D

Comments

  1. Rispondendo alla domanda: il lavoro finale dell'ultima foto

    ReplyDelete

Post a Comment

Feel free to leave a comment here, sorry for captcha btw!

Popular Posts