Il mio sudore per Ishtar!

Se vi foste per caso chiesti dove mi abbia portata la fantasia ultimamente, beh vi rispondo che sono tornata in quel di Babilonia per rappresentare un altro personaggio 'gilgameshiano' che mi aveva colpita moltissimo: la dea Ishtar.
In realtà, come per Gilgamesh che ha aspettato anni prima di trovare una forma ben definita, anche Ishtar sta dovendo subire un duro travaglio, soprattutto la mia testa e la mia mano sanno cercando disperatamente di mettersi in comunicazione per dare vita a qualcosa che abbia senso.
Dopo diversi giorni e diverse immagini mentali, ieri ho impugnato la matita e ho proceduto a buttar giù uno schizzo per riordinare le idee su una possibile 'scena' da ambientare (lo scanner fa miracoli a volte!):

Alessia H.V., Ishtar, schizzo preparatorio, matita su carta, 2014.

In sostanza mi è venuto meglio il toro bianco che la dea infuriata dall'ira invia alla città di Uruk per distruggerla che Ishtar in sé(!); la figura corporea tutto sommato mi piaceva, l'idea che fosse seduta su un trono marmoreo pure, ma non mi convinceva il viso: troppo fumettoso, poco storico e poi... poi.. io voglio che sia lei la protagonista della scena! Con tutto il rispetto per il toro! 
Va bene: rifacciamo!
Il problema è il viso: che modelli di riferimento voglio prendere? - scava mente, scava - come faccio per realizzarli al meglio? - scava mente, scava - i capelli, che sono queste cose senza forma, io voglio altro! Voglio questo! - scava mente, scava e mano rispondi.
Alla fine, dopo qualche elucubrazione mentale ho elaborato uno schizzo del volto che mi ha convinta:

Alessia H.V., Volto di Ishtar (studio), matita su carta, 2014.

Finalmente è storico abbastanza, si avvicina i modelli cui mi riferivo, è arcigna abbastanza per rappresentare una dea volitiva ed irosa e al di là dell'espressione volutamente dura e naturalmente con qualche rimaneggiamento da fare ancora, sento di aver aggiunto un passo verso quello che vorrei.
Il resto si vedrà nel lavoro a venire!

Spesso vi ho mostrato immagini nude e crude, senza neanche un filo di descrizione semplicemente perché certe volte mi esprimo così, in modo brusco e a mio modo diretto, oggi invece mi andava di raccontarvi qualcosa in più. Non sarà la prassi però: non ne ho mai avuta una!

A presto!

Comments

  1. Il volto è bellissimo!!!

    Nel primo disegno in effetti è il toro a catturare l'attenzione.. :p

    ReplyDelete
    Replies
    1. Grazie Nyu! ç_ç
      Ho gioito quando ho letto che ti piaceva il suo volto! :°D
      Sì effettivamente il toro è venuto molto meglio di quanto sperassi e comunque per una scena 'storico-mitologica' effettivamente andrebbe bene questa impostazione!

      Delete
  2. A me i disegni piacciono tantissimo!
    Del primo amo le piccole porzioni di colore.
    Del secondo, il modo in cui hai reso i capelli: mi hanno ricordato dei disegni che ho su alcuni libri anni '60.

    Moz-

    ReplyDelete
    Replies
    1. Grazie Moz! :D
      Quella trama dei capelli solitamente la faccio quando schizzo, amo molto quel tipo di tratteggiamento! ^^

      Delete
    2. Hai mai pensato di fare dei disegni a matita e lasciare solo qualche linea di pastello?

      Moz-

      Delete
    3. Pensato pensato no, ma forse l'ho fatto di tanto in tanto!
      Però mi piace questo suggerimento!! :D

      Delete
    4. Pensaci, hanno un tocco anni '60-'70^^

      Moz-

      Delete
  3. Secondo me anche il primo schizzo può andare, però nella stesura finale dovresti dare maggiore consistenza alla dea, magari ponendola alla stessa posizione del toro e non alle sue spalle, ed enfatizzarla con aloni luminosi sul modello di quelli utilizzati da Moreau per le sue figure mitologiche. In questo modo la predominanza del toro verrebbe bilanciata.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Il fatto è che a me piace dare agli dei un carattere molto umano e per quanto ami Moreau non credo di volerle dare proprio quel senso di distaccamento simbolico (o almeno è così che io percepisco certe figure di Moreau!), però effettivamente ho ancora altre idee in testa per una scena su quello stile, quindi colgo il tuo suggerimento! :D

      Delete
  4. Il primo bozzetto mi piace molto: rende davvero la forza di Ištar.
    Il volto ha qualcosa che non mi convince... non so dirti se è il naso o il mento. Ma penso più il mento.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Credo di sapere cosa è: le labbra!
      Sono leggermente più piccole di come dovrebbero, però appena le ho viste così serrate e dure mi hanno dato il senso di ciò che volevo! :D

      Delete
  5. Il toro è bellissimo! La dea ha una posizione strana, forse è per questo che invece di sembrarmi infuriata mi trasmette dolcezza.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Grazie Ciccola e benvenuta!
      La dea è molto liberty come ispirazione (o almeno nella mia testa :°D) e forse a te è arrivato questo input! ^^

      Delete
  6. Infatti il toro è bellissimo. E il volto esprime proprio l'immagine che ho su di lei. Complimenti!

    ReplyDelete
  7. Complimenti per i bozzetti.
    Serena giornata

    ReplyDelete
  8. Il toro è bellissimo e anche la dea è molto plastica ;)

    ReplyDelete
    Replies
    1. Grazie Petralia!!
      Spè che ho visto tutti i tuoi commenti e adesso devo correre a risponderti ad uno ad uno! :D

      Delete
  9. Ciao Alessia! Ho visto che oggi ti sei unita al mio blog. Ricambio più che volentieri perché quel che ho visto qui finora mi piace molto.
    A vedere i disegni di questo post in particolare, mi viene da farti una domanda: a portarti da me è stato forse leggere dei Tarocchi Babilonesi che uno dei protagonisti della mia blog novel "Solve et Coagula", il pittore Fabrizio, è impegnato a realizzare?

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ciao Ivano!
      Intanto grazie per esserti unito a tua volta, poi ad essere sincera no!
      Ho letto il tuo nome un po' ovunque ultimamente ed oggi ho dato uno sguardo veloce al tuo blog e l'ho 'appuntato' perché mi sembrava interessante in attesa di spulciare qualche post in modo più approfondito! :D
      Sicuramente, ora che me lo hai detto, andrò a curiosare della tua blog novel!

      Un saluto!

      Delete
    2. Ne approfitto per delinearti un po' la struttura, perché a prima vista il mio blog può sembrare un po' caotico (come in effetti è). E' diviso in due filoni principali: blog novel e articoli. Di questi ultimi alcuni sono autoconclusivi ma la maggior parte è strutturata in serie che aggiorno in modo aperiodico, a volte anche a distanza di mesi. Chi mi segue da un po' penso che ormai si sia abituato a questo mio particolare modo di procedere (visto che continua a seguirmi :D).
      Un saluto a te e a presto!

      Delete
    3. Grazie per queste delucidazioni! :D
      Posso capirti perché anche io ho una struttura un po' caotica qui, quindi: no problem!
      A presto!

      Delete

Post a Comment

Feel free to leave a comment here, sorry for captcha btw!

Popular Posts