Aceddu ccu l'ova - Dolce di Pasqua

Avrei atteso domani per saperne di più e i prossimi giorni per parlarvene, ma un servizio in una tv locale mi fornisce un assist per cominciare a dirvi oggi qualcosa in merito a questo dolce pasquale: Cuddura ccu l'ova (detto anche aceddu ccu l'ova).

Qui è a forma di cuore, ma vale a rendere l'idea!
È un tipico dolce pasquale siciliano, detto anche dolce dei poveri data l'economicità degli ingredienti. Oltre l'uovo sodo, infatti, l'impasto si crea principalmente con farina, strutto e ammoniaca, quest'ultima immagino sostituibile con del lievito o vanillina!
Il nome cuddura apprendo derivare dal greco kollura, ovvero 'corona' a causa di questa forma ad intreccio che ricorda un po' quelle dorate sulle teste reali, anche se personalmente l'ho sempre sentito chiamare 'aceddu', uccello, forma probabilmente derivante dalla sua più famosa collega Colomba. Le forme in cui viene realizzato, quindi, sono differenti e quella a cuore spicca perché pare essere ricondotta ad un'antica usanza che prevedeva che le ragazze preparassero il dolce per il proprio uomo, come a suggellare il proprio amore.
Tra usi e costumi, tradizioni e continuità, io vi dico solo che è buonissimo e che, spesso, tralascio l'uovo per godere della dolcezza dell'impasto, arricchito, senza risultare nauseante, dalle praline colorate che vestono di festa quasi carnevalesca il dolce!

Qui di seguito alcuni siti che ne indicano la ricetta, per chi volesse provarsi ai fornelli:
- Ricetta di Semplicementehariel;

Buon appetito a tutti e
a presto! :)

Comments

  1. Ma come l'ammoniaca???
    ... meglio lo lievito, mi sembra più sano ;-)

    Qui siamo tra i 5 e i -3gradi, altro che Pasqua, aspettiamo che nevichi...
    Comunque Auguri!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Io utilizzerei anche il lievito o la vanillina, ma un panettiere oggi diceva tranquillamente di utilizzare l'ammoniaca per dolci! :o

      Qui oggi si stava bene, ma siamo a tutt'altra latitudine e probabilmente in stato di grazia, visto che anche i miei parenti nordici (zona Veneto/Lombardia) si stanno lamentando del freddo! :/ Sembra non voler mollare la morsa quest'anno!

      Delete
  2. Non sapevo che l'ammoniaca avesse un effetto lievitante sugli impasti dei dolci. Un po' mi piacerebbe provare e un po' ho il vago timore di cannare le dosi e avvelenare qualcuno XD

    ReplyDelete
    Replies
    1. Per la verità l'ho scoperta anche io oggi(!!), ma pare esistere sul serio come documenta questa foto:

      http://3.bp.blogspot.com/-W4dgataRnAM/UCwfw6o0GwI/AAAAAAAAAWE/0K8uH4PI3sM/s1600/ammoniaca.JPG

      Il nome non suggerisce nulla di positivo ugualmente, però! :°°D

      Delete
  3. Anche da me c'è qualcosa di molto simile.. ma onestamente non ne conosco le origini! Da noi la chiamiamo "Scarcedda". :)

    ReplyDelete
    Replies
    1. Probabilmente si tratta di tradizioni comuni che hanno preso denominazioni differenti nelle varie regioni in cui si sono sviluppate! La ragazza di mio cugino, che è pugliese, oggi diceva proprio quello che mi confermi adesso tu!

      Sinceramente mi piacerebbe trovare informazioni più approfondite riguardo certi prodotti culinari! Vediamo dove mi porterà la volontà!! :D

      Delete

Post a Comment

Feel free to leave a comment here, sorry for captcha btw!

Popular Posts