Prelibatezze Carnevalensi parte II!

Rimandandovi qui, eccovela qua: la pasta cinque buchi ( per gli aficionados: pasta che cincu puttusa!)! :D


Questo è il prodotto finito ed improvvisato di una sera come le altre; per saperne di più, ecco qui come l'ho condita:
- zucchine;
- pomodorini di Pachino;
- mozzarella;
- olio;
- una spruzzata di timo.
Le zucchine erano già preparate in questo caso, ma cucinarle è molto semplice: basta tagliarle a rotondini sottili e passarle in padella con olio oppure farle lessare un po' a vapore e dare la cottura finale in padella, qui si mescolano con pomodorini tagliati a pezzi e un po' d'olio d'oliva (tanto da far creare un mini sughetto con l'acqua rilasciata dai pomodorini).
Quasi a fine cottura, aggiungere mozzarella tagliata in pezzi, far cuocere giusto per dare il tempo alla mozzarella di sciogliersi un po' e poi staccare. Mettere su la pasta nel frattempo, scolare a fine cottura e poi rimestare tutto insieme in padella!
Nel piatto, il tocco finale è il timo, spezia suprema che sta quasi su tutto! :D
A guardarlo bene, il condimento della pasta fa già gola da sé:


A presto! 

Comments

  1. Non l'ho mai mangiataaaaa.. mio dio che fameee!
    A vedere la foto quasi sento il profumo!
    Devo cercarla.. io amo la pasta in generale, non posso perdermi questa! :p

    ReplyDelete
  2. Che piatto delizioso... vorrei assaggiarlo...

    Mi dispiace per l'inondazione a Catania, spero che ora tutto si e ripreso...

    ReplyDelete
  3. Nuy: :°D
    Allora, se riuscirai a reperirla, ti assicuro che non ne resterai delusa!
    Ovviamente puoi cucinarla con qualsiasi tipo di condimento: rende ugualmente il gusto!
    (Hint: Mio padre l'ha trovata della Poiatti, quindi credo che nei rivenditori specializzati si possa reperire!)

    Titti: Sì, per fortuna è stata solo una 'bomba d'acqua' istantanea ed è già tornato il sole, anche se con piccole nubi o qualche pioggerella leggerissima! :)
    Alcune attività commerciali hanno riscontrato dei danni ai macchinari e micro-inondazioni, soprattutto nella zona più bassa della città (quella vicino al litorale sabbioso), con la crisi economica non è proprio l'ideale, ma meglio così che con disastri di altro genere! :)

    ReplyDelete

Post a Comment

Feel free to leave a comment here, sorry for captcha btw!

Popular Posts