Sicilia in musica #1

Guardando X Factor ieri sera (sì, seguo anche io X Factor perché ho trovato che quest'anno ci siano delle voci e delle personalità davvero interessanti!), ho avuto modo di conoscere una canzone che mi ha colpita immediatamente, seppure rivisitata in chiave dance per rispettare il tema della prima manche della serata.
La canzone è "Malarazza" di Domenico Modugno un pezzo che leggo essere la trasposizione in musica di una poesia siciliana messa per iscritto nella seconda metà del 1800 da un certo Lionardo Vigo Calanna, originario di Acireale.
La perfomance di Ics a me, devo dire, è piaciuta, mi è piaciuto anche l'arrangiamento e la resa popolareggiante della coreografia ed è stata naturale conseguenza la volontà di ascoltare il pezzo originale, che vi propongo subito:


Per quanto riguarda il testo poetico di Calanna, scopro proprio adesso chiamarsi "Lamentu d'un servu o santu crocifissu" e pare abbia avuto una genesi non troppo facile a causa della seconda ottava, considerata fin troppo 'violenta' (oserei dire, invece, realistica!) dalla censura e la sensibilità dell'epoca. Per fortuna, il nostro autore ha deciso poi di ripubblicarla nella sua versione originale, riconferendole il senso del quale era stata privata; leggo anche che lo stesso Lionardo ha tratto il suo scritto da un 'lamentu' di un anonimo siciliano, quindi di probabile provenienza poetica popolare.
Vi posto di seguito il link dal quale ho tratto queste informazioni e quello in cui è possibile leggerne le due diverse versioni:


Di Malarazza esistono, poi, altre versioni cantate da Roy Paci e Aretuska, Carmen Consoli, i Lautari e altri gruppi appartenenti alle scene locali del Sud Italia.
Interessante scoprire tante cose da un semplice show! Non si finisce mai di stupirsi! :D
[Eppoi quell'Alabama Song, che non conoscevo neanche... stupenda! *_* ma questa è un'altra storia! ;D]

Alla prossima!

Comments

Popular Posts